Destination wedding: sposarsi in viaggio!

Destination wedding a VeneziaDestination wedding a Venezia

Gli operatori del settore ci convivono da anni ormai, per i comuni mortali invece il termine Destination Wedding invece potrebbe non suggerire molto. Ma il destination wedding è ormai una realtà affermata, soprattutto nel nostro paese. Si tratta di quel fenomeno per cui sempre più sposi stranieri decidono di venire a sposarvi in Italia, ma anche in tutta un’altra serie di mete, purchè da sogno. Ma andiamo per ordine e cerchiamo di capire i tratti distintivi di questo fenomeno.

Negli ultimi cinque anni, per lo meno, un numero crescente di coppie provenienti dall’estero ha deciso di venire nel Bel Paese per dire Sì. Si tratta di coppie per lo più americane, inglesi, canadesi o russe che si sono innamorate dell’Italia in un precedente viaggio, oppure di coppie in cui uno dei due partner è di origine italiana.

Gli sposi che organizzano questi viaggi per convolare a nozze in Italia solitamente non badano a spese ed avendo quindi a disposizione budget molto elevati hanno la possibilità di ingaggiare i migliori fotografi di matrimoni, fioristi e via dicendo. Per non parlare poi delle location che hanno la possibilità di affittare: dimore d’epoca, saloni riccamente affrescati e castelli.

Si tratta solitamente di matrimoni molto raccolti, ovvero con un numero limitato di partecipanti. Questo appare ovvio se pensiamo alle obiettive difficoltà logistiche legate alla necessità di far spostare e pernottare un grande numero di invitati. Solo pochi intimi quindi e per chi rimane a casa? Una cerimonia simbolica dopo il rientro degli sposi nel paese d’origine.

Per quanto riguarda le mete di questi matrimoni, le più gettonate sono sicuramente le città d’arte specie quelle con una storia da sempre legata a leggendarie storie d’amore: Roma, Venezia e Verona su tutte. Venezia risulta una scelta tattica soprattutto per quegli sposi che vogliono una cerimonia religiosa ma non seguono il rito cattolico ed hanno bisogno quindi di una chiesa ortodossa, di una sinagoga ecc… Molto gettonate anche le location di mare con la Sardegna e la Costiera amalfitana ai primi posti. Seguono i grandi laghi (di Como e di Garda) e la Toscana e l’Umbria rigogliose di verdeggianti vigneti.

Per chi si trovasse in questa situazione la soluzione migliore è trovare un wedding planner specializzato in destination wedding. Questi professionisti si sono specializzati nell’organizzazione di matrimoni a distenza, predisponendo dei veri e propri pacchetti “all inclusive” e riuscendo attraverso internet e continui contatti con gli sposi a definire tutti i dettagli e gli elementi che andranno a definire la cerimonia.

Be the first to comment on "Destination wedding: sposarsi in viaggio!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.